Marcella Fanzaga

Marcella Fanzaga
In realtà siamo parte di un ologramma cosmico dove Tutto è Uno (David Bohm)

Wednesday, June 1, 2011




2/3 luglio 2011
BE HAPPENING LAB9.00-18.00
ALA
Accademia Linguaggi dell’Anima

in collaborazione con

Marcella Fanzaga
Due giorni intensivi di esplorazione del processo creativo nella danza, nel teatro, nella scrittura poetica.
10 ore di lavoro con Irina Casali e Paolo Vachino, e da Londra Robert Anderson e Robert Eugene per esplorare partnering, contact improvisation, danza afro-contemporanea, creazione scenica e poetica.
Inoltre, ogni giorno, un momento di scambio e creazione tra i partecipanti al laboratorio e gli artisti invitati a Be Happening.

Le arti riferendosi alla vita parlano una lingua universale; i diversi linguaggi possono trasporsi metaforicamente da un’arte ad un’altra creando corrispondenze strutturali e di senso.
Tenendo fede a questo principio unitario gli insegnanti intrecceranno le loro poetiche lavorando in sinergia creativa.




Il laboratorio è rivolto a chi desidera mettersi a nudo attraverso linguaggi espressivi multidisciplinari.




E’ aperto a danzatori, attori, poeti e amanti.

BE HAPPENING LAB è parte del programma del festival multidisciplinare indipendente in residenza BE HAPPENING – il corpo della creazione.


PROGRAMMA
Sabato 2 Luglio 2011
9.00-10.00ORE D'AMOREAccoglienza e Incontro teorico con Irina Casali



Qual'è l'impulso alla fonte del processo creativo?
Quale il legame tra amore e creazione?
L'amore è "divina mania", manifestazione del trascendente nella dimensione terrena.
Come il divino si palesa nell'animo umano grazie al sentimento amoroso, così questo diviene spinta a sconfiggere la finitudine nella creazione dell'opera.
Eros, ponte tra umano e divino, è cifra del processo creativo, momento epifanico di “vere presenze”.
L’amore è il ponte verso la conoscenza che è sempre esperienziale, mai solo teorica. L’arte, attraverso l’amore, richiede una messa in gioco totale delle facoltà e delle possibilità umane, in una tensione verso tutto ciò che sta oltre: l’Altro, il mistero.




Irina Casali, figlia dei fondatori della Comuna Baires, debutta a 10 anni al Festival Internazionale di Teatro di Stoccolma e a 14 inizia lo studio professionale del teatro. Medaglia d’Argento dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi per lo spettacolo “Haci Giugo: 8.15” di cui è autrice e regista, nel 2005.
Da 20 anni si occupa di pedagogia teatrale avendo a cuore il processo trasformativo della persona e del gruppo impegnati nella creazione dell’opera. I principi di Stanislavskij, integrati dalla Meisner Technique, confluiscono nello studio del movimento grazie alla contact-improvisation per riconoscere le passioni dell’anima. È direttrice artistica di ALA-Accademia Linguaggi dell’Anima.



10.00-12.00THE PHYSICAL, THE SPIRIT OF LOVE, THE TOUCH
Il Fisico, lo Spirito dell’Amore, il Tocco
laboratorio di Partnering e danza afro-contemporanea con Robert Eugene



La lezione di Robert Eugene si basa sulla fusione tra danza contemporanea, uso dello spazio - fluidità nel movimento ed espressività, e danza afro, uso del ritmo e del movimento percussivo e vibratorio del centro del corpo. La lezione è energica, ma di respiro; impegnativa e dal ritmo intenso, ma così coinvolgente e divertente da non risultare faticosa. Partendo da esercizi di allungamento e potenziamento per migliorare la forza, la coordinazione, il senso del ritmo, si procede utilizzando il linguaggio delle forme della danza africana per lo sviluppo del movimento e di una composizione coreografica in chiave contemporanea.


Robert Eugene si forma alla London School for Contemporary Dance ed è tra i fondatori della London School of Capoeira. Danza, tra gli altri, con DV8, Lea Anderson, Matthew Hawkins e nel 1998 fonda la sua compagnia RE:DS. Da 15 anni svolge una intensa attività di insegnamento approfondendo il linguaggio della Danza Contemporanea nell’incontro con le Danze Afro-Caraibiche e lavorando in molteplici contesti: il Szeged Contemporary Ballet in Ungheria, il SEAD di Salisburgo e il The Place di Londra.


12.00-13.00MANGI-AMO INSIEMEpranzo in comune
13.00-15.00EXPANDING CONJUNCTIONS, PLAYING WITH PHYSICS
Espandere le connessioni, giocare con la fisica
laboratorio di Contact Improvisation con Robert Anderson



Rilasciando la nostra massa alla forza di gravità, troviamo maggiore supporto dal suolo. Nell’estensione verso il nostro partner ci attiviamo internamente per ravvivare il tono energetico del corpo. Esploreremo come mantenere un solido senso di incontro con l’altro in una danza di contact improvisation attraverso l’estensione dal nostro centro verso il centro del nostro partner. Canalizzando l’energia attraverso il corpo scopriremo percorsi per fluire, volare e cadere insieme. L’intenzione è espandere la nostra capacità di essere sia soffici e forti, sostenuti e di sostegno, ricettivi ed attivi. Mentre ci apriamo allo scambio fluido di peso e momentum, cominciamo a danzare con e senza contatto. Espandendo la nostra energia nello spazio sferico, giochiamo con connessioni molteplici, con orbite e forze di attrazione/repulsione all’interno di una galassia di corpi in movimento. Il laboratorio è aperto sia a principianti sia ad esperti di contact che desiderino diventare più sensibili alle sottigliezze di tocco, direzione ed intenzione.


Robert Anderson è un artista della danza indipendente che risiede a Londra. Si occupa di contact – improvisation da oltre 15 anni, studiando con i grandi insegnanti americani ed europei (tra cui Nancy Stark Smith, Kirstie Simson, Martin Keogh, KJ Holmes, Andrew Harwood and Ray Chung) e insegnando improvvisazione e contact-improvisation in diversi contesti nel Regno Unito, nonché in festival internazionali in Germania, Israele, Polonia, Russia, Spagna e Italia. Ha partecipato ad incontri in co-docenza in Estonia, Svezia, Finlandia, Scozia, Inghilterra e Austria, è stato membro del team organizzativo di CI36 in Pennsylvania (2008) e dell’European Contact Improvisation Teachers Exchange in Ormskirk (Inghilterra).
Nell’insegnare l’improvvisazione Robert aiuta gli studenti a trovare connessioni profonde attraverso i sensi, invitando al piacere, al gioco e alla poesia per il corpo che danza.



15.00-18.00CREIAMO INSIEMECondivisione dei lavori presentati dai performer. Interrogazioni sul processo creativo: l’origine, scoperte, soluzioni. Crisi, trasformazioni, “riscritture”: un percorso di rielaborazione di ciascun lavoro in comune tra performer, docenti e partecipanti al Be Happening Lab.


Domenica 3 Luglio 20119.00-10.00ESERCIZI GINNICI DI COMPOSIZIONE PER UNA CORRETTA POSTURA POETICA. RICORDATI: SEI COLORIseminario sui principî della creazione amorosa e poetica con Paolo Vachino
Sarà un esperimento di ginnastica verbale collettiva. Scaldare i muscoli delle parole, per assumere una corretta postura poetica. Fatto il riscaldamento, tenteremo l'impossibile. Dal quadro della nostra vita, staccheremo i colori e li riporteremo sulla tavolozza del testo che comporremo. Poesia come gesto pittorico rovesciato.
Ricordati: sei colori. E' l'invito a ricordare che siamo (anche) colori. Usando il tu - pronome nobile e imperativo della poesia -: sei colori.

Paolo Vachino è nato a Ivrea nel 1965 e da molti anni risiede a Rimini dove anche lavora. Nel novembre del 2000, insieme ad alcuni amici, ha dato vita ai Mercoledì Letterari. Ha collaborato con le pagine culturali del quotidiano Liberazione e dal 2007 conduce il Laboratorio di scrittura poetica all’interno della scuola di scrittura Rablè. È uno dei redattori della Nuova Rivista Letteraria, semestrale di Letteratura sociale. Collabora con ALA (Accademia dei Linguaggi dell’Anima), fondata da Irina Casali. Preferisce di gran lunga porre domande piuttosto che dare delle risposte.10.00-12.00THE PHYSICAL, THE SPIRIT OF LOVE, THE TOUCH
Il Fisico, lo Spirito dell’Amore, il Tocco

laboratorio di Partnering e danza afro-contemporanea con Robert Eugene

12.00-13.00MANGI-AMO INSIEME
pranzo in comune
13.00-15.00EXPANDING CONJUNCTIONS, PLAYING WITH PHYSICS
Espandere le connessioni, giocare con la fisica
Laboratorio di Contact Improvisation con Robert Anderson
15.00-18.00CREIAMO INSIEME
Condivisione dei lavori presentati dai performer. Interrogazioni sul processo creativo: l’origine, scoperte, soluzioni. Crisi, trasformazioni, “riscritture”: un percorso di rielaborazione di ciascun lavoro in comune tra performer, docenti e partecipanti al Be Happening Lab.



DOVE: ALA – Accademia Linguaggi dell’Anima
Via Parenzo 7 – Milano

QUANDO: Sabato 2 e Domenica 3 Luglio 2011
Orario 9.00 – 18.00

COSTO: 130euro (pranzi ed ingressi alla Jam e alle performance di sabato e domenica compresi)

Iscrizione entro il 28 Giugno 2011
Inviando
Una mail a info@comunabaires.it
Un bonifico pari al 100% della quota a

ASSOCIAZIONE AGORA' XXI
IBAN: IT27Q0351201614000000002665
BIC SWIFT: ARTIITM2

Indicare come causale:
Be Happening Lab








ULTERIORI INFO:
ALA – Accademia Linguaggi dell’Anima
info@comunabaires.it
tel. 02 89 12 13 17
349 57 63 325