Marcella Fanzaga

Marcella Fanzaga
In realtà siamo parte di un ologramma cosmico dove Tutto è Uno (David Bohm)

Monday, January 31, 2011



PUNTO DI CONFINE...la danza dell'ascolto - meditazione danzata

laboratorio di Teatro di Danza e improvvisazione tra Oriente e Occidente


foto di Marco Moro
di e con
MARCELLA FANZAGA

Sabato 19 e Domenica 20 Febbraio 2011

sabato 11.00 - 17.00
domenica 12.00 - 18.00
presso RadiceTimbrica Teatro - Via Volturno 19 - Legnano (Mi)


Questo laboratorio utilizza la danza butoh e la ricerca sull’improvvisazione di movimento come percorso sia artistico sia di crescita personale per esplorare e conoscere le energie sottili che governano gli stati interiori, le emozioni, i desideri e le loro manifestazioni.

E’ un lavoro sull’energia e sulla presenza attraverso una danza che diventa meditazione in movimento.

Infatti nell’ascolto del corpo, nel respiro, nella semplicità e purezza dei gesti vi è l’essenza della danza; una danza non appariscente, un ponte tra un mondo interiore, con i suoi paesaggi e ricordi, ed un mondo esteriore, caotico e rumoroso nel quale è difficile fermarsi.
All’oggi, difatti, è sempre più faticoso rimanere in silenzio, tutto è suono, rumore, movimento perpetuo che non riesce mai a trovare un momento di attesa, di sosta; tutto si succede sempre più velocemente e superficialmente abituando il corpo (e la mente) a rientrare in automatismi sempre più raffinati e sempre meno coscienti.
Il Butoh può aprire una finestra su un mondo altro, intimo, fatto di ascolto, immobilità, attesa, silenzio, creazione. Un mondo in cui il corpo è nudo, spoglio di tecniche e sovrastrutture; un ascolto ed un silenzio che non sempre portano il corpo a seguire vie fisiologiche e “naturali” nel movimento e nella danza, e a volte lo aprono alla scoperta di paesaggi interiori e stati non abituali.

Ogni incontro sarà suddiviso in due parti:
Una prima parte di training fisico
Una seconda parte di tecnica e danza su immagini e ricerca attorno alla “motivazione e necessità dell’atto”

Approfondiremo diversi stati corporei e dinamiche energetiche per acquisire consapevolezza e presenza e lasciare emergere la poetica dei nostri personali "paesaggi e personaggi interiori".

I laboratori sono aperti a tutti, danzatori, attori, musicisti.
Il lavoro è inoltre particolarmente indicato per operatori sociali, educatori, insegnanti, psicologi e pedagogisti in quanto facilita l’entrare in contatto creativo con il sé profondo fornendo un supporto sia per l’atto performativo sia per la relazione educativa e/o terapeutica.

COSTO: 120euro

Per partecipare è necessaria la prenotazionetelefonando al n° 333 6909223
inviando e.mail a: rtt.organizzazione@libero.it
http://www.radicetimbrica.com/

"Un viaggio incredibile all' interno di se stessi.
Ho trovato questo seminario molto interessante e personalmente ho percepito uno sviluppo in fieri del canale espressivo-creativo.
Credo che sia un modo non solo di apprendere tecniche diverse, appartenenti ad altre culture, ma anche per perfezionare l' arte dell' improvvisazione come percorso creativo istantaneo". (S.B.)

"Impressioni molto positive, concentrazione nel sentire il corpo a piu' livelli partendo dalla terra sino alla posizione eretta. Mi ha molto affascinato e colpito l'attezione o, meglio, la libertà nell'attenzione al corpo, cercando di muovermi non in base a canoni o strutture consolidate durante la crescita, ma proprio rompendo questi schemi e lasciandomi libera, consapevolmente, nell' espressività corporea.
Grazie ancora per la bellissima esperienza e presa di coscienza che ci hai donato". (M.M.)




“Potrà sorprendere se dico che il Butoh potrebbe essere ben addormentato nel vostro corpo. Il mio lavoro è di scoprire modi per risvegliare quel Butoh, quella vita. Devo sottolineare che sebbene il Butoh possa essere addormentato in ognuno, può non essere accessibile a tutti. Se si può danzare il Butoh o no dipende se il corpo racchiude il desiderio, il rimpianto, il piacere e l’interesse per la vita, unitamente ad esperienze di vita e memorie (le abitudini del corpo sono un tipo di memoria). Inoltre, essendo il Butoh una forma di espressione, occorre essere in grado di preparare questa espressione ed esserne responsabili. Non mi interessano coloro che vedono il Butoh come una sorta di spettacolo esotico di strani movimenti e gesti bizzarri e che studiano il Butoh con l’idea di imparare la maniera manuale, in quanto il Butoh è un ineffabile tipo di comportamento prodotto dal corpo stesso. Non possiede né nome né forma. Ignorare ciò che è già nel corpo ed occuparsi di aspetti esteriori del corpo è equivalente a sfruttare il corpo come mezzo di espressione. Questo è molto lontano dallo spirito del Butoh. Coloro che aspetto sono le persone ordinarie, le persone che possono condividere la gioia e la sofferenza del vivere. Non aspetto i fanatici del Butoh, che bramano il Butoh come originalità , né i rigorosi danzatori professionisti, il cui orgoglio è appeso al filo della tecnica convenzionale”.

Masaki Iwana – 2 Febbraio 1995

Thursday, January 20, 2011



…..non ci resta che danzare….
Training Fisico per avanzati e professionisti
con Marcella Fanzaga

Danza Contemporanea Tecnica Release ed elementi di BMC®

Ciclo di incontri dedicati alla consapevolezza corporea ed alla presenza scenica,
al movimento somatico ed alla preparazione tecnica del performer.

Aperto a danzatori, attori, cantanti.

Presso L’Estetica del CardoVia Alessi 5 (zona Porta Genova) – Milano

Venerdì 13.30-15.30
Primo incontro (pagabile singolarmente):
Venerdì 4 Febbraio 2011
Ciclo di 10 incontri: 120€ + Tessera ARCI


INFO e PRENOTAZIONI: marcella.fanzaga@tiscali.it - 3495763325

Tuesday, January 18, 2011

THE MEETING POINT – UNDER THE ROOF LAB Workshop sull’arte dell’improvvisazione
Dopo la bellissima esperienza dell’anno scorso ritorna a Milano Vincent Cacialano
sabato 2 e domenica 3 aprile 2011
Spazio RASEN - Via Pianell 21 - Milano

Un fine settimana dedicato alla Composizione Istantanea e alla Improvvisazione,
al processo creativo, alla sorpresa e all'inaspettato, alla organicità ed onestà del movimento, al gioco e alla scoperta di nuovi punti di vista.
PROGRAMMA

Sabato 10.00 - 12.00
Movimento Somatico ed elementi di BMC® come risorsa per la Composizione Istantaneacon Marcella Fanzaga
Sabato 12.00 - 14.00 e Domenica 9.00 - 13.00
Consapevolezza del Movimento e Composizione Istantaneacon Vincent Cacialano




CONTENUTI

Movimento Somatico ed elementi di BMC® come risorsa per la Composizione IstantaneaEsplorare:
- i pattern di movimento prevertebrali
- la relazione bocca/perineo nella propriocezione e mobilità della colonna
- la relazione mano/asse centrale e focus
per predisporre il corpo e la mente ad una dimensione di ascolto, percezione, disponibilità e prontezza nell’atto creativo.


Consapevolezza del Movimento e Composizione Istantanea
In questo workshop lavoreremo sul movimento e la composizione dall’interno verso l’esterno, concentrandoci sull’Improvvisazione come strumento per una maggiore consapevolezza e scelta. Cominceremo con un riscaldamento tecnico, utilizzando sia il lavoro al suolo che in piedi, enfatizzando l’integrazione corporea, il posizionamento del peso, l’energia e il chiaro inizio del movimento. Il riscaldamento è composto da esercizi fissati ed improvvisati e varia di intensità dal molto semplice al più complesso. Dopo il riscaldamento lavoreremo su esercizi di Composizione Istantanea con l’attenzione alla relazione tra Improvvisazione e Coreografia, esaminando spunti compositivi quali disegno nello spazio, tema e variazione, durata e arrangiamento. In particolare si considererà l’Improvvisazione come strumento per la performance di gruppo, e non solo per generare del materiale cinetico.

Brevi esercizi daranno inizio al processo di creazione di una performance di insieme attraverso l’Improvvisazione, definendo una struttura concettuale specifica, fornendo sfide e competenze di base.
A partire da queste abilità basilari di composizione ci si avventurerà in più complesse e lunghe improvvisazioni in cui il lavoro fatto verrà continuamente sfidato dalle estreme possibilità ed opzioni che l’Improvvisazione genera.
BIO

Marcella Fanzaga danz’autrice e performer indipendente; ideatrice e curatrice del progetto The Meeting Point – Under the Roof e The Meeting Point – UNDER12. Attualmente sta seguendo il percorso di formazione in Body-Mind Centering® e ha terminato i primi due anni conseguendo il titolo di Educatrice del Movimento Somatico (SME®) e di Educatrice del Movimento in Età Evolutiva (IDME®).
Vincent Cacialano performer free lance; lavora con il collettivo MAGPIE di Katie Duck da più di dieci anni si è formato con artisti quali Erick Hawkins, Alvin Nikolais, Meg Harper e Sharon Kinney.
E’ Docente Senior e Direttore del Dipartimento di Danza presso l’Università Metropolitan di Manchester.

COSTO:50€ una giornata
80€ due giornate

Prenotazione consigliata con versamento di un acconto pari al 60% della quota.


INFORMAZIONI ed ISCRIZIONI: marcella.fanzaga@tiscali.it
tel. 349 57 63 325

http://themeetingpoint-milano.blogspot.com/

In collaborazione con LeCittàSottili e C.S.A. Baraonda

THE MEETING POINT UNDER THE ROOF 10 11


PERFORMANCE INTERDISCIPLINARI DI IMPROVVISAZIONE PER MUSICA, DANZA, ARTE VISIVA E DINTORNI...
per grandi e piccini

Progetto ideato e curato da Marcella Fanzaga in rete con il The Meeting Point Network Europeo

Domenica 23 gennaio 2011 dalle h 16.00 presso C.S.A. Baraonda

via Pacinotti 13 - Segrate (Milano)

--------------------------------------

a partire dalle h 16.00
The Meeting Point - UNDER 12
Performance multidisciplinare interattiva per e con i bambini e i loro genitori + merenda
Dopo il successo dello scorso Maggio cresce il progetto UNDER12 ideato per avvicinare i bambini al linguaggio della creazione contemporanea interdisciplinare e per coinvolgerli in un processo artistico che li veda sia spettatori sia partecipanti attivi dell'esperienza performativa.

Performers: Dante Tanzi (musica), Domenico Stranieri (musica), Marcella Fanzaga (danza), Andrea Butera (danza)…i bambini


--------------------------------------

h 18:30
Aperitivo curato da LeCittàSottili
--------------------------------------

h 21:00
THE MEETING POINT 18
Performance interdisciplinare e multimediale di improvvisazione per musica, danza, arte visiva e dintorni...al confine tra Arte e Scienza
noi…l’improvvisazione e la fisica dei quanti…onda e particella…probabilità di essere…continua il nostro viaggio nell’esplorazione della comunicazione energetica attraverso l’evento artistico dal vivo.
Siamo tutti parte dello sciame "quantico", ossia di energia/pensiero che, attraverso il contatto, la risonanza, l'in/formazione, struttura l'universo dentro e fuori di noi


Performers: Dante Tanzi (musica), Domenico Stranieri (musica), ODRZ (musica), Marcella Fanzaga (danza), Isabella Filippini (danza)


Ingresso con sottoscrizione

Per ulteriori informazioni:
http://themeetingpoint-milano.blogspot.com/
lecittasottili.noblogs.org